La SEC sta finalmente guardando le prospettive di un ETF Bitcoin

La Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense è ora entrata in un periodo di studio attivo. Si sta occupando attivamente di fondi o ETF scambiati in borsa basati su criptovalute, e quindi è possibile che i trader si trovino presto a cogliere i vantaggi di tali opportunità.

La SEC sta cercando di liberarsi della sua immagine „rigida

La notizia della sessione di studio è stata annunciata in una conferenza da Jay Clayton, il presidente della SEC. Si tratta di qualcosa che dovrebbe davvero tirare le corde del cuore della maggior parte degli investitori di tutto il mondo, in particolare degli Stati Uniti, considerando quanto tempo è passato dall’attesa di un ETF basato su criptografia. Diverse società hanno cercato di farne approvare uno, come Bitwise, e poche sono andate lontano.

La SEC ha chiaramente dimostrato in passato di non capire bene le valute criptate come dovrebbe. Altrimenti avremmo già visto nascere un Bitcoin Evolution, anche se, per essere onesti, i beni digitali sono ancora notevolmente più nuovi delle monete fiat o addirittura del rame, che è stato uno degli ETF autorizzati dalla SEC più di recente.

Per la maggior parte, sembra che la SEC veda il cripto in una luce negativa. Qualcosa che è estremamente vulnerabile alle oscillazioni dei prezzi e che può far passare alla gente un inferno di investimenti. Inoltre, crypto ha una lunga storia di comportamenti criminali, che non si addice a un ente governativo.

Tuttavia, questo non toglie tutto il bene che crypto può fare, ed è giunto il momento che la SEC si faccia avanti per esaminare ulteriormente questo crescente settore degli investimenti. La SEC si è unita a diverse altre società finanziarie, tra cui l’Office of the Comptroller of the Currency e la Commodity Futures Trading Commission (CFTC) per discutere su come ogni prodotto crittografico debba essere monitorato e regolato.

Clayton ammette che la SEC è stata piuttosto „rigida“ quando si tratta di criptovaluta in passato, ma sta cercando di aiutare l’agenzia a liberarsi di questa immagine attuale e a diventare più aperta quando si tratta di nuove opportunità di investimento. Recentemente, Clayton ha annunciato di aver approvato la prima registrazione di titoli per un’impresa che cercava di vendere gettoni digitali attraverso un’offerta pubblica lo scorso agosto.

Fate le cose per bene e lavoreremo con voi

Commenta:

La nostra porta è spalancata. Se volete tokenizzare il prodotto ETF in modo da aumentare l’efficienza, vogliamo incontrarvi e vogliamo agevolarvi in questo senso. Naturalmente, dovete registrarlo e fare quello che fareste con qualsiasi altro ETF.

La dichiarazione chiarisce che la SEC non è necessariamente anti-cripto, anche se diverse aziende hanno cercato di avviare eventi come le offerte di gettoni pubblici senza sottoporsi agli opportuni protocolli di registrazione, che spesso hanno portato a pesanti sanzioni e all’interdizione di alcune aziende e figure dallo spazio cripto. La SEC vuole semplicemente che le organizzazioni seguano le regole, e quelle che non lo fanno rischiano di subire gravi conseguenze.

Das könnte dich auch interessieren …